ART DIRECTOR E GRAPHIC DESIGNER

MARTINA FALANCA

Martina Falanca, graphic designer e art director dell’omonimo studio, Falanca Marketing Design da lei fondato nel 2001, gestisce e coordina progetti di comunicazione e advertising.

LA FORMAZIONE

Dopo il liceo inizia la formazione professionale di designer presso l’Accademia di Arte e Design Leonetto Cappiello a Firenze, dove si diploma con 30/30 e lode nel corso di grafica pubblicitaria e editoriale.
Durante gli studi di layout e brand identity vince il concorso di advertising indetto dalla scuola stessa per una campagna affissioni su Firenze.


LE ESPERIENZE PROFESSIONALI

Appena diplomata collabora con importanti agenzie fiorentine di advertising & communication che saranno determinanti nel percorso di crescita personale. Parallelamente inizia la libera professione con vari incarichi su commissione, come la fortunata collaborazione con il team di architetti della Galleria degli Uffizi, che le affideranno, tra i vari progetti, anche l’incarico per la creazione del nuovo sistema di comunicazione e infografica del più grande museo italiano.

A circa 24 anni partecipa al concorso internazionale per la nuova campagna dell’automobile MINI indetto dal gruppo BMW con giuria capitanata da Oliviero Toscani. L’idea OGM di Martina Falanca viene selezionata dalla giuria e pubblicata sul sito ufficiale del gruppo BMW, classificandosi così nel podio finalisti.

Sono molti gli incarichi professionali che si susseguono nella libera professione, sia con Enti pubblici sia con imprese private, tra le aziende più autorevoli si ricorda GIG e Giochi Preziosi SpA, il gruppo Fabiani Gioielleri e il gruppo Bellanti SpA con cui collabora alla realizzazione di campagne promozionali per il brand Trony.

Negli anni instaura rapporti di collaborazione con figure professionali affini da cui nasceranno importanti progetti di advertising, brand identity e packaging per aziende leader di settore come Corsini Biscotti e Caffè Corsini.

Nel 2005 apre un’agenzia di comunicazione all’isola d’Elba, in quegli anni vince il concorso per la pubblicazione sulle emergenze storiche dell’isola d’Elba, indetto dall’agenzia di promozione del territorio. Successivamente vince anche il concorso per una campagna di sensibilizzazione, su commissione di Esa Spa, per la raccolta differenziata dei rifiuti.

Attualmente vive e lavora all’isola d’Elba, dove crea e coordina progetti di comunicazione con varie aziende e dove sta scrivendo anche un libro su alcune tipologie di esperienze creative.